Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I carabinieri sono stati allertati da un amico di famiglia

Uccide la madre a coltellate e la nasconde in casa

La figlia della vittima soffre di problemi psichici

Uccide la madre a coltellate e la nasconde in casa
05/01/2014, 15:26

SALZANO - Una donna di 80 anni, Giuseppina Baiano, è stata trovata morta dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Venezia, distesa sul letto in sottoveste, con la bocca tappata e il corpo ricoperto da sacchetti neri dell’immondizia. Ad ucciderla, a coltellate, nella sua abitazione in via Frusta 149 a Salzano, è stata sua figlia Cristiana Corbetto, di 52 anni, affetta da problemi psichici. Pare che la donna abbia confessato l’omicidio nel momento in cui i carabinieri, allertati da un amico che non riusciva a mettersi in contatto con le due donne da diversi giorni, hanno fatto irruzione nell’appartamento, scoprendo il corpo esanime della donna sul letto di una camera da letto che era stata chiusa a chiave dalla figlia della vittima.

La donna si è mostrata equivoca e poco lineare con i militari che, incuranti delle vaghe risposte della figlia della vittima hanno deciso di effettuare dei controlli in tutte le stanze della casa, fino al ritrovamento del corpo della vittima. I carabinieri hanno trovato e posto sotto sequestro anche la presunta arma del delitto, un coltello da cucina che la donna avrebbe accuratamente lavato e messo a posto. Cristiana Corbetto è stata successivamente sottoposta a fermo per l’omicidio della madre, le cui modalità è circostanze sono ancora al vaglio degli inquirenti. Ignota ancora la causa dell’ingiustificabile gesto.

Commenta Stampa
di Vanessa Ioannou
Riproduzione riservata ©