Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L’autore del gesto è un pensionato brindisino

Uccide la moglie perchè... “era posseduta dal demonio”


Uccide la moglie perchè... “era posseduta dal demonio”
20/03/2012, 10:03

BRINDISI - Era convinto che la moglie fosse posseduta dal demonio e per questo l’ha uccisa con il suo fucile da caccia. Protagonisti di questa vicenda, consumatasi a Mesagne, Brindisi, sono due pensionati: lui, Antonio Fina, 75enne, lei, Concetta Milone, 77enne. L’omicidio è avvenuto ieri mattina, attorno alle 8, ma solo nella tarda serata di ieri è stato scoperto da una parente della coppia, una cugina. La donna è entrata in casa e ha trovato l’uomo in camera da letto, ancora in evidente stato confusionale, che vegliava il corpo della moglie. È stata lei a telefonare ai carabinieri che sono intervenuti sul posto: nella villetta gli inquirenti hanno trovato anche un foglio su cui l’uomo, che ha poi ammesso le sue responsabilità, aveva scritto che la moglie era posseduta dal demonio e che spesso era anche violenta. Oltre all’arma usata per l’omicidio, l’uomo aveva in casa un altro fucile detenuto legalmente.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©