Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fermato un contadino dai carabinieri

Uccide un'intera famiglia, movente: dissidi terrieri

Una vera e propria esecuzione con 25 colpi di pistola

Uccide un'intera famiglia, movente: dissidi terrieri
24/06/2011, 10:06

CALTANISSETTA - Una vera e propria esecuzione scatenata da una furia omicida. Uccisi un contadino di 48 anni, Filippo Militano, la moglie Giuseppina Carlino 45 e il figlio Salvatore di 13. Il massacro è avvenuto in contrada Disusino nelle campagne di Bufera a Caltanissetta. Ben 25 i colpi sferrati dal killer. Militano, secondo gli inquirenti, sarebbe il vero bersaglio, morto con 14 colpi. Alla base della strage ci siano motivi legati a questioni di confini di proprietà terriera e di pascolo. I carabinieri hanno fermato un agricoltore, Giuseppe Centorbi, 40 anni, ritenuto responsabile degli omicidi. Avrebbe assassinato i tre per dissidio riguardante il confine terriero.

Commenta Stampa
di Carmen Cadalt
Riproduzione riservata ©