Cronaca / Nera

Commenta Stampa

Il giudice: da eccesso di legittima difesa a omicidio

Uccise due rapinatori, gioielliere si impicca


Uccise due rapinatori, gioielliere si impicca
27/02/2009, 15:02

Si è suicidato Massimo Mastrolorenzi, il gioielliere romano sotto processo per omicidio. Il commerciante aveva ucciso due rapinatori, Giampaolo Giampaoli e Roberto Marai, entrati nel suo negozio a Testaccio il 9 maggio 2003. L'uomo si impiccato nel suo appartamento di via di Casalotti.

Il 20 febbraio il pm Erminio Amelio aveva contestato all’uomo il reato di omicidio volontario, dando seguito a quanto sollecitato dal giudice monocratico, davanti al quale il gioielliere era invece imputato per eccesso colposo di legittima difesa. In quell’occasione il giudice che era chiamato a pronunciarsi sulla richiesta di condanna per Mastrolorenzi, formulata dal Pm, aveva rimandato gli atti alla procura perché procedesse con la diversa contestazione di omicidio volontario.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©