Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Uccise il fratello a coltellate a Padova, assolto: era incapace di intendere e di volere


Uccise il fratello a coltellate a Padova, assolto: era incapace di intendere e di volere
21/05/2009, 20:05

Il giudice per l’udienza preliminare ha disposto la custodia in una struttura psichiatrica per almeno 5 anni per Francesco Daniele, il 28enne arrestato lo scorso 28 giugno a Padova per aver ammazzato a coltellate, dopo un litigio, il fratello 19enne Denis. I due avevano cominciato a litigare in strada nella zona di via Manara a Padova, dove abitava il diciannovenne. Francesco lo aveva colpito con una coltellata e poi, inseguendolo, gli aveva sferrato altre due coltellate. Subito dopo il 28enne era fuggito fino al patronato di una chiesa dove aveva tentato di lavarsi di dosso le macchie di sangue, ma era stato raggiunto dai carabinieri ed arrestato. Il ragazzo è stato assolto perché incapace di intendere e di volere al momento del delitto.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©