Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Si pensa ad un regolamento di conti.

Uccisi due uomini a ostia. Roma come il Far West


Uccisi due uomini a ostia. Roma come il Far West
23/11/2011, 10:11

In campagna elettorale Alemanno promise a Roma ed ai cittadini più sicurezza, ma da quando indossa la facia da sindaco, Roma si è trasformata in un Far West. Con i due signori uccisi ieri, il conto degli omici nella capitale sale a quota 33, numeri che fanno raggelare il nuovo ministro degli interni Anna Maria Cancellieri, che si è detta pronta a combattere questo fenomeno in continuo aumento.

Ieri pomeriggio alle 16.30 circa, durante una giornata scialba e piovosa, sono stati uccisi due uomini sul lungomare di Ostia.Le due armi che hanno sparato ed ucciso Francesco Antonini, detto "Sorcanera", 51 anni, e Giovanni Galleoni, 40 anni, per tutti "Bafficchio", sono una calibro 9 ed una 7,65, il che fa pensare agli inquirenti che a sparare siano stati sicuramente due uomini. I due uomini uccisi, molto probabilmente per un regolamento di conti, erano due boss di quartiere, cresciuti nell'ombra della banda della Magliana, tra azzardo, usura, estorsioni e droga. Il corpo di Antoni è stato trovato all'interno di un bar in restrutturazione accanto ad 8-9 bossoli, mentre quello di Galleoni "Bafficchio" è stato trovato in fin di vita sull'asfalto bagnato, per poi morire durante il trasporto in ospedale, segno che aveva provato a scappare prima di essere giustiziato. La polizia sta cercando di ricostruire la dinamica dell'agguato. Le due vittime erano arrivate in via Forni insieme al titolare del bar all'angolo con via del Sommergibile ed a un operaio. I killer, li stavano seguendo con la loro auto, scura e di grossa cilindrata. Hanno iniziato a sparare appena Sorcanera e Bafficchio sono usciti dalla macchina. Un colpo ha anche mandato in frantumi il lunotto dell'auto sulla quale viaggiavano le vittime. Poi, subito dopo la sparatoria, i killer sono fuggiti verso il lungomare. Il titolare e l'operaio, invece, rimasti illesi, hanno avuto la fortuna e la scaltrezza di mettersi in auto e scappare. Il propietario del bar assieme all'peraio sono stati rintracciati subito ed interrogati per tutta la notte dalla polizia per cercare di dare una spiegazione a questo duplice omicidio. La polizia sta interrogando mo,te persone che abitano e lavorano nei paraggi del luogo della sparatoria, nella speranza che qualquno abbia potuto vedere quolcosa o che fosse riuscito a prendere il numero di targa della macchina con cui sono fuggiti ii due killer. Ora si teme un'escalation in una zona in cui la malavita organizzata pesca per la sua manovalanza e l'economia sporca possa aumentare di giorno in giorno.

Commenta Stampa
di Maurizio Abbruzzese Saccardi
Riproduzione riservata ©