Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

La vittima è un geometra di 72 anni residente a Bologna

Ucciso con quattro colpi alla testa, ritrovato dopo tre giorni


Ucciso con quattro colpi alla testa, ritrovato dopo tre giorni
27/03/2010, 20:03

BOLOGNA - Massacrato nella propria abitazione con quattro violenti colpi alla testa; il cranio sfondato, coperto in un sacchetto di plastica e poi avvolto in un'asciugamano. Luciano Testoni, geometra di 72 anni, è stato ritrovato a circa tre giorni dal decesso e, dai dettagli emersi a seguito delle prime indagini svolte dalla polizia, sembrava conoscere il proprio carnefice. La porta è stata infatti trovata aperta e senza segni di effrazione, con l'uomo disteso sul pavimento della cucina che indossava solo una cannottiero ed un pantaloncino.
Nella quattro stanze dell'appartamento casa non c'era particolare disordine, con solo qualche cassetto rovistato. Per ora agli inquirenti è poco chiaro il movente che ha spinto all'omicidio. Si è pensato subito ad una rapina finita male o ad una colluttazione dal tragico epilogo con un conoscente (il geometra è stato ritrovato con una mano ferita; segno di un disperato tentativo di difesa). I vicini lo descrivono come un uomo mite, introverso ma educato. Da diversi anni il 72enne aveva perso la madre ed il fratello disabile; con i quali aveva sempre convissuto.
A far pensare all'aggressione di uno sbandato alla disperata ricerca di soldi fa pensare la zona dove si trova l'appartamento in cui abitava l'anziano signore. In via del Porto si trova infatti il palazzone Acer; da anni rifugio di numerose famiglie problematiche. Anche i residenti del posto confermano:"Qui non si vive più; risse continue, coltelli. L' anno passato ci fu un altro delitto fra sbandati proprio qui davanti".

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©