Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ucciso giu dal cavalcavia


Ucciso giu dal cavalcavia
17/09/2012, 16:37

L’auto viene affiancata da una moto. in sella due sicari a volto coperto che sparano 4,5 colpi di pistola. la vittima roberto ursillo 20 anni alla guida della fiat palio perde il controllo sfonda il guard rail e precipita sull’arteria sottostante. quello che all’inzio sembrava un fatale incidente in realta’ e’ un esecuzione in pieno stile camorristico avvenuto a chiaiano,  periferia nord di napoli. il ragazzo e’ l’undicesima vittima della faida tra clan che ha ripreso vigore a scampia e secondigliano per il controllo delle piazze dello spaccio. a contendersela le famiglie  abete-abbinante di cui ursillo faceva parte e i cosiddetti girati coloro che hanno voltato le spalle agli scissionisti.  i militari dell'arma sono intervenuti in via nuova toscanella dove hanno trovato l'auto in una piccola scarpata, molto danneggiata da un  violento impatto con il suolo. la vettura era precipitata dal cavalcavia di via giovanni campano che collega chiaiano con scampia. all’interno il cadavere del ragazzo. i militari hanno notato subito   le ferite da arma da fuoco scartando  l’incidente e avvalorando  l’agguato, ipotesi confermata dal ritrovamento dei bossoli.

il ventenne viene ritenuto un “filgio d’arte”,  nell’ambiente dello spaccio. il padre giuseppe  e il fratello vincenzo vicini agli scissionisti vennero arrestati nel 2009 dopo che la polizia aveva ritrovato in casa 5 chili di cocaina. stessa sorte per un altro fratello della vittima salvatore che per sfuggire alla cattura si lancio’ dalla finestra dell’abitazione me venne bloccato subito dopo.

Commenta Stampa
di Giulia Varriale
Riproduzione riservata ©