Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

UDI donne in difesa dell'Ospedale di Torre del Greco


UDI donne in difesa dell'Ospedale di Torre del Greco
18/02/2011, 14:02

“Nonostante 1000 persone presenti ieri sotto al Consiglio Regionale (di cui più della metà Donne) in difesa dell'Ospedale di Torre del Greco, il Governatore Caldoro sicuramente in sede, ha recitato il ruolo dello struzzo: si è rifiutato di ricevere la delegazione di cittadini di un'area vesuviana che corrisponde a circa l'8% della popolazione Campana. Questo atteggiamento viene avvertito nel senso che probabilmente si vuole comunicare: LE ISTITUZIONI SONO INACCESSIBILI ALLE DONNE. Questo quando ormai la Campania vanta il più alto numero di elette dal popolo. Ci auguriamo che questo valga da allarme per le stesse elette. Le Donne medico e l'UDI Napoli sempre al fianco delle Donne dei comitati pro-Maresca, hanno con loro la responsabilità di non far spegnere i riflettori sul subdolo tentativo di dirottare i servizi verso "la sanità speculativa". Non si può non pensare anche ad un clamoroso conflitto d'interessi nella stessa Giunta di Torre, altrettanto clamorosamente assente dall'occupazione semestrale portata avanti dalle Torresi nella loro struttura ospedaliera. I primi due presidi ad essere chiusi sono stati il punto nascita ed il centro IVG, un brutto segno dei tempi!”. Così un comunicato stampa delle Donne Medico, Udi di Napoli.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©