Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Fermato un uomo con problemi mentali.

Udine, confessa il killer della giovane avvocatessa


Udine, confessa il killer della giovane avvocatessa
19/09/2013, 16:28

UDINE - Svolta nelle indagini per l'omicidio di Silvia Gobbato, l'avvocatessa 28enne uccisa a coltellate in provincia di Udine. I carabinieri hanno individuato e portato in caserma un 36enne di Pozzuolo del Friuli, in cura per problemi di salute mentale. L'uomo, che è stato trovato in possesso di un coltello sporco di sangue, ha confessato il delitto. Secondo indiscrezioni, l'uomo porterebbe sulle braccia segni e graffi compatibili con l'aggressione alla ragazza. Inoltre sembra che conoscesse già la giovane vittima. L'omicida è Nicola Garbino ed è di Zugliano, una frazione di Pozzuolo del Friuli. Il sindaco Nicola Turello ha evidenziato di non conoscere Garbino e che lo stesso non fosse seguito dai servizi sociali. In un primo momento era stato indagato per l'omicidio Giorgio Ortis, figlio dei titolari dello studio legale dove la ragazza stava svolgendo il praticantato e suo amico. Il legale di Ortis aveva spiegato che si trattava di un "atto dovuto".

Commenta Stampa
di Armando Brianese
Riproduzione riservata ©