Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

UN ATTO DI DIRITTO SANCISCE IL DIRITTO ALLA NUTRIZIONE E ALL'IDRATAZIONE


UN ATTO DI DIRITTO SANCISCE IL DIRITTO ALLA NUTRIZIONE E ALL'IDRATAZIONE
16/12/2008, 18:12

In tutte le strutture del Servizio sanitario nazionale è stato emanato un atto di indirizzo per le Regioni al fine di "garantire a qualunque persona diversamente abile il diritto alla nutrizione e idratazione" . Il provvedimento è stato annunciato oggi nel corso di una conferenza stampa dal ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, Maurizio Sacconi.

L'annuncio di Sacconi è stato dato nel giorno in cui da Udine arriva la notizia dell'esistenza di un protocollo di natura legale che stabilisce le modalita' per l'esecusione a Udine della sentenza della Cassazione sul caso di Eluana Englaro. 

 "Ho emanato un atto di indirizzo che ho ritenuto doveroso - ha spiegato Sacconi - affinché tutto il Ssn, e quindi le strutture in esso inserite, si uniformi al dovere di garantire a qualunque persona diversamente abile il diritto a nutrizione e idratazione". Il ministro ha quindi sottolineato che nessuna struttura sanitaria del Ssn è abilitata a procedere alla sospensione dei trattamenti di alimentazione e idratazione artificiali nel caso di pazienti in caso vegetativo, perché questo "sarebbe contro la legge".
 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©