Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

l'uomo oroginario del vesuviano avrebbe violentato la donna

Un camionista è accusato di aver ucciso Petra Schiffler


Un camionista è accusato di aver ucciso Petra Schiffler
15/12/2009, 20:12

COSENZA - Antonio D’Antuono è stato fermato in esecuzione di un provvedimento emesso dal pm della Procura della Repubblica di Cosenza, Claudio Currelli. L’autotrasportatore è accusato di omicidio volontario e del porto ingiustificato del coltello col quale avrebbe ucciso Petra Schiffler. La donna, secondo quanto è emerso dall’autopsia, è stata uccisa con dieci coltellate. Dalle indagini è emerso che la donna sarebbe stata assassinata nella cabina del camion di D’Antuono ed il suo cadavere gettato nella scarpata per nasconderlo
La cittadina tedesca ha reagito ad un tentativo di violenza sessuale e per questo è stata uccisa. E´ questo il movente, secondo la polizia, dell´assassinio di Petra Schiffler,
di 40 anni, di nazionalità tedesca, per il quale la Squadra mobile di Cosenza ha fermato un autotrasportatore di San Giuseppe Vesuviano .
I particolari dell´indagine che ha portato al fermo di D´Antuono sono stati illustrati dal questore di Cosenza, Giovanni Scifo, e dal dirigente della Squadra mobile, Fabio Ciccimarra.
All´identificazione del presunto assassino gli investigatori sono giunti attraverso le immagini riprese dalle telecamere della stazione di servizio di Cosenza nord dell´autostrada Salerno-Reggio Calabria nelle quali si vedeva la donna tedesca
salire a bordo di un autotreno di proprietà di un uomo, identificato poi per D´Antuono, con cui si era incontrata poco prima.
Una volta salita sul camion, D´Antuono, percorsi pochi chilometri, avrebbe tentato un approccio sessuale al quale Petra Schiffler si è opposta. Il rifiuto della donna ha provocato la reazione di D´Antuono, che ha impugnato un coltello che custodiva sul camion ed avrebbe ucciso la donna, colpendola più volte. L´autotrasportatore ha poi accostato il camion alla barriera di protezione ed ha scarventato il cadavere della donna nella
scarpata. D´Antuono ha un graffio sul viso provocatogli, secondo la polizia, dalla reazione di Petra Schiffler al tentativo di violenza sessuale. L´uomo ha precedenti per atti osceni in luogo pubblico. L´autotrasportatore, di fronte alle contestazioni mossegli, ha sostenuto di avere ucciso Petra Schiffler perché la donna aveva tentato di rapinarlo.

Commenta Stampa
di Mario Aurilia
Riproduzione riservata ©