Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nessuna conseguenza per le abitazioni

Un grande incendio devasta le pendici del Vesuvio


Un grande incendio devasta le pendici del Vesuvio
25/08/2009, 12:08

Sarebbe quasi certamente di ordine doloso il grosso incendio che si è sviluppato ieri, sulle pendici del Vesuvio; a lambire San Fodero e Torre del Greco. Le fiamme erano visibili addirittura dal casello autostradale e, dopo qualche ora (si sono sviluppate poco prima di mezzogiorno ndr), sono state circoscritte e poi domate dai cinque mezzi anti-incendio (elicotteri e mezzi di terra) intervenuti repentinamente.
Secondo il Presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo, l'origine dolosa dell'incendio, soprattutto considerando il periodo tardo-estivo, sarebbe quasi certa :"Da due anni a questa parte, gli incendi colpiscono la Campania sempre verso la fine dell'estate; quando cala l'attenzione e si è pronti per capitalizzare il danno in autunno", spiega infatti Buonomo che poi presenta i dati raccolti dal Corpo Forestale dello Stato riguardo la "criminalità incendiaria": 1865 controlli, 30 persone denunciate e 2 arrestate in fragranza di reato per incendio doloso è il bilancio per questo 2009.
Per concludere, il presidente di Legambiente Campania precisa inoltre che, molte volte, dietro questi fenomeni, si nasconde anche la malavita organizzata.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©