Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un gruppo di facinorosi della Sinistra Estrema aggredisce FareAmbiente Calabria


Un gruppo di facinorosi della Sinistra Estrema aggredisce FareAmbiente Calabria
25/10/2009, 19:10

Riportiamo il drammatico racconto di Antonio Iaconetti, Coordinatore Regionale della Calabria di FareAmbiente

"Oggi 24/10/2009 ad Amantea si è tenuta la manifestazione sui veleni e la nave affondata al largo di Cetraro.
Noi naturalmente abbiamo partecipato, con una nostra delegazione alla manifestazione.
Come tali siamo stati contattati dalla Rai, e precisamente dal giornalista Musmeci, per una diretta della trasmissione Ambiente Italia, in diretta su rai 3.
Quando è arrivato il mio turno per il rilascio dell'intervista, un manipolo di facinorosi ha iniziato a disturbarci, con musica ad alto volume, proveniente da un camper posto vicino alla postazione Rai. In seguito abbiamo subito una vera e propria aggressione, con spintoni e calci: vittime non solo noi, ma anche gli operatori Rai, e verso di noi insulti del tipo "Fascisti", "Non dovete andare in onda perchè FareAmbiente non e' degna di partecipare e rappresentare nessuno". Hanno iniziato ad accerchiarci con striscioni e con fare minaccioso, brandivano le aste delle bandiere, tanto verso di noi quanto nei confronti della troupe Rai. Atteso che la situazione stava degenerando e che oramai eravamo sopraffatti da questi soggetti, onde evitare ben più gravi danni fisici , abbiamo preferito allontanarci dalla postazione Rai e questo ci ha impedito di rilasciare l'intervista - ed alla Rai di portare a compimento un pubblico servizio, quale il diritto all'informazione.
Siamo riusciti ad andare via con difficoltà, e, nonostante ciò, continuavano ad insultarci dicendoci "Fascisti, andate via e le vostre cose andatele a dire a quel mafioso di Berlusconi e quella merda del sottosegretario Menia".
Ci hanno impedito fisicamente di poter esprimere la nostra opinione.
Non è da Paese democratico.
Appare opportuno richiedere le cassette di registrazione dell'intervista Rai al fine di poter individuare i responsabili dell'accaduto."

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©