Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

‘L’Ultimo Bunker’ il libro di Maresca e Neri

Un libro per raccontare la cattura di Zagaria


Un libro per raccontare la cattura di Zagaria
28/09/2012, 11:27

NAPOLI – Un volume per raccontare l’emozione, l’orgoglio, la grande soddisfazione di far fatto girare le manette ai polsi del super boss dei casalesi Michele Zagaria. Dopo gli arresti di Totò Riina e Bernando Provenzano, quello del capo indiscusso dei Casalesi è stato il grande successo dello Stato in questa vera e propria guerra contro la criminalità organizzata. “Lultimo Bunkuer”, questo il titolo del libro scritto dal PM anticamorra Catello Maresca, e dal giornalista Francesco Neri, una lucida testimonianza degli eventi, una luce nuova sugli episodi che poi hanno condotto alla cattura del capo dei capi di Gomorra. Duecento pagine dove confluiscono le tensioni, le paure, i dubbi, le frustrazioni che hanno preceduto la cattura del boss, ma anche la determinazione e l'enorme energia che hanno animato gli artefici di quel successo. Si parla degli espedienti escogitati per aggirare la rete di protezione di cui Zagaria godeva, delle tecnologie sempre più avanzate impiegate per individuarlo. La mattina del 7 dicembre l'irruzione nella villetta, poi l'avvio delle perforazioni per cercare il covo. Il magistrato ed il giornalista raccontano insieme l’ansia, la concentrazione, il sudore freddo, poi i rumori dal sottosuolo, ed è fatta, il super boss è circondato; lo Stato ha vinto.  Ma "L'ultimo bunker" non è solo il racconto di un fatto di cronaca. E' anche la ricostruzione dei crimini commessi da un folle sanguinario, molti dei quali ingiustamente dimenticati.

 

Commenta Stampa
di Rosario Lavorgna
Riproduzione riservata ©