Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

UN PAZIENTE MORTO E ALTRI SEI INFETTATI: " I FERRI NON ERANO STERILIZZATI"


UN PAZIENTE MORTO E ALTRI SEI INFETTATI: ' I FERRI NON ERANO STERILIZZATI'
18/07/2008, 19:07

Un autotrasportatore reggino deceduto nei giorni scorsi all'ospedale Riuniti di Reggio Calabria,sarebbe morto , secondo i parenti, in seguito ad un'infezione dovuta alla mancata sterilizzazione di alcuni ferri operatori. La direzione sanitaria della struttura ha reso noto, dopo aver ammesso la presenza del batterio, di aver chiuso la sala operatoria. Gli episodi accertati riguardano ben sette pazienti: uno è morto, quattro sono tuttora degenti e in via di guarigione e due sono guariti e sono stati dimessi. I figli di Francesco Ficara, vogliono vederci chiaro e per questo motivo hanno deciso di rivolgersi ad un'avvocato che, a nome della famiglia, ha formalmente presentato una denuncia penale nella quale si chiede alla magistratura reggina di verificare se "sussistono gravi ipotesi di responsabilità a carico dei sanitari della struttura ospedaliera in oggetto", e "soprattutto sussista una condizione di inadeguatezza della stessa ed anzi un rischio che, laddove la struttura medesima dovesse continuare ad operare, si compromettano altre vite umane". La direzione sanitaria, dal suo canto, ha precisato che per quanto concerne il paziente deceduto, l'uomo sarebbe morto perchè affetto da gravi patologie concomitanti. "Le condizioni cliniche del paziente e della ferita chirurgica - dice ancora la nota della direzione sanitaria - sono state valutate al domicilio del paziente da uno specialsta neurochirurgo e l'esame microbiologico della ferita, effettuato l'8 luglio scorso, non ha presentato segni di infezione".



 

Commenta Stampa
di Chiara Colimodio
Riproduzione riservata ©