Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

UN POLIZIOTTO INFILTRATO NEGLI SCONTRI DI PIAZZA NAVONA?


UN POLIZIOTTO INFILTRATO NEGLI SCONTRI DI PIAZZA NAVONA?
30/10/2008, 14:10

C'è un video su Youtube, che getta una luce inquietante sui fatti avvenuti ieri a piazza Navona. Come si ricorderà, c'è stato uno scontro tra esponenti del Blocco Studentesco, arrivati a piazza Navona con un camioncino pieno di spranghe e bastoni (per chi conosce Roma, sa che quella zona è isola pedonale; difficile arrivare con un camioncino, visto che era presidiata dalla polizia) e che si sono scontrati con un gruppo di pacifici manifestanti, con la Polizia che è intervenuta con colpevole ritardo. Ebbene nel video, riscontrabile all'url http://it.youtube.com/watch?v=dzSs2nCpDsw, si vede che uno dei manifestanti, con maglietta ble e faccia da duro, è in prima linea prima degli scontri, ma poi chiacchiera amabilmente con i poliziotti, addirittura sta sulla soglia dello sportello del cellulare in cui dovrebbe essere arrestato. Insomma ha dei comportamenti anomali, perchè sembra conoscere benissimo sia la Polizia sia i mezzi che essa usa. In altri termini, sembrerebbe un infiltrato.

A questo punto, mi sovvengono due cose. La prima: visto che TUTTI i manifestanti fermati dovrebbero essere stati fotosegnalati, mi piacerebbe sapere chi è quel tizio e che cosa fa nella vita. La seconda, viene tristemente in mente la cosiddetta "dottrina Cossiga", in quanto fu l'ex Presidente della Repubblica ad indicarla come il miglior modo per risolvere le manifestazioni. Consiste nel far crescere la rabbia nei manifestanti, far capitare l'incidente, in maniera da dar modo ai giornali di dipingere i manifestanti come cattivi e poi - per usare le parole dello stesso Cossiga - "coprire il rumore delle sirene di Polizia con quello delle ambulanze", cioè mandare la Polizia a picchiare selvaggiamente tutti i manifestanti, contando sulla omertà dei più importanti mezzi di comunicazione. E' quello che è stato fatto a Napoli e al G8 di Genova nel 2001, per citare alcuni casi emblematici, ed era prassi negli anni 60 e 70. Brutta storia, se siamo a questo livello.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©