Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

UN QUINTALE DI FUOCHI ARTIFICIALI SEQUESTRATI NEL NAPOLETANO


UN QUINTALE DI FUOCHI ARTIFICIALI SEQUESTRATI NEL NAPOLETANO
19/12/2008, 13:12

Più che un’automobile era una vera e propria polveriera, la Fiat Punto fermata dagli agenti durante un servizio di controllo mirato a San Sebastiano al Vesuvio, nel Napoletano. I poliziotti, impegnati in una operazione volta al contrasto della fabbricazione e la vendita illegale di botti, hanno sequestrato 500 petardi, suddivisi in cinque pacchi da cento ognuno, custoditi all’interno del vano portabagagli di una Fiat Punto. Il conducente è stato identificato come il ventottenne R. R., con precedenti penali contro il patrimonio e la persona. Secondo le forze dell’ordine i fuochi artificiali sequestrati sarebbero presto finiti sulle bancarelle della zona, che già da settimane hanno iniziato i rifornimenti in vista del Capodanno. Una situazione che si verifica ogni anno e che, spesso, porta ad incresciosi incidenti. Non è infatti raro che i fuochi artificiali, stipati in cantine o bagagliai, con misure di sicurezza precarie, esplodano rappresentando un grave pericolo sia per gli imprudenti custodi, sia per le persone che, inconsapevoli, si trovano nelle immediate vicinanze.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©