Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Gli oggetti degli ambulanti sono stati ridotti in polvere.

Un rullo compressore schiaccia la merce contraffatta


Un rullo compressore schiaccia la merce contraffatta
08/07/2010, 18:07

VENEZIA-  Si è svolta ieri la giornata anticontraffazione nella città di Venezia: uno schiacciasassi ha distrutto centinaia di occhiali contraffatti e falsi vetri di Murano.
La protesta ha reso protagonisti il presidente di Confindustria Venezia, Luigi Brugnaro e il vicepresidente dell'Associazione nazionale dei fabbricanti di articoli ottici, Marcolin Cirillo, che si sono assicurati che ogni oggetto venisse ridotto in polvere.
La merce, sequestrata nel corso dei mesi dalla Guardia di Finanza ai venditori ambulanti delle spiagge, è stata macinata dal pesante macchinario.
L'obiettivo dei produttori veneziani è lanciare un messaggio contro gli importatori e i consumatori di articoli illegali; va promosso e valorizzato il "Made in Veneto".
"L'iniziativa vuole essere un atto di denuncia e di sfida nei confronti del fenomeno dilagante della contraffazione. E' molto più facile copiare che inventare e la mole di prodotti falsi che inonda il nostro mercato minaccia le nostre eccellenze più conosciute, come il vetro, la calzatura e l'occhiale" dichiara Brugnaro.
Le imitazioni di montature delle marche più note sequestrate in Veneto, da gennaio a giugno, sono state circa 1800.
"La concorrenza- precisa Marcolin- si vince con la creatività e ora più che mai non possiamo permettere che le idee ci vengano immediatamente rubate". Secondo il parere dell'assessore regionale allo Sviluppo Economico, Isi Coppola, è necessario inoltre che il consumatore presti attenzione alla merce: la contraffazione danneggia il mercato, ma anche la salute di chi acquista tali prodotti.

Commenta Stampa
di Tiziana Casciaro
Riproduzione riservata ©