Cronaca / Curiosità

Commenta Stampa

Terrore nel New Jersey

Un sms scatena il panico collettivo negli Stati Uniti

Ma era solo un'esercitazione

Un sms scatena il panico collettivo negli Stati Uniti
14/12/2011, 10:12

New York, 13 dic. - "Emergenza civile in quest'area fino alle 13,24 orario della costa est, cercate riparo adesso. Governo degli Stati Uniti". Queste le parole che hanno letto gli utenti della compagnia telefonica Verizon nel pomeriggio di ieri. L’annuncio di una catastrofe imminente e l’invito a rinchiudersi nei rifugi, ha gettato l’America nel terrore e nel delirio. Un nuovo orribile attentato? Si trattava invece , e per fortuna, solamente di una esercitazione, ma chi l’ ha condotta ha tralasciato un dettaglio che ha la sua non trascurabile importanza e cioè, dire ai clienti che il messaggio inviato era solo una prova tecnica. In poco tempo i residenti del New Jersey che hanno ricevuto questo messaggio di allarme hanno letteralmente inondato il numero per le emergenze 911, corrispondente al nostro 113, e si sono rivolti alle autorità locali e statali angosciati per il presunto pericolo. Scene di panico e delirio collettivo che, sia pur a distanza di oltre 10 anni, si possono ben comprendere dopo quel funesto 11 settembre!
Novanta minuti dopo l'invio del messaggio la polizia locale e gli uffici pubblici che si occupano delle emergenze hanno cominciato a comunicare su Twitter e su altri mezzi di comunicazione che si era trattato solo di un falso allarme.
Oggi Verizon ha chiesto scusa per l'inconveniente a ha specificato che si è trattato di un test non comunicato adeguatamente. E sebbene stavolta lo pseudo attentatore non indossasse kefiah e non osservasse la religione musulmana, il desiderio di fare un passaggio ad altro gestore telefonico da parte di qualche utente è quanto meno legittimo. Come prevedibile la Verizon si è limitata ad inviare una e-mail di scuse per lo spiacevole disguido, ma qualcosa ci lascia credere che il responsabile del recruitment e della selezione del personale dell'azienda non avrà vita facile nei prossimi giorni!
 

Commenta Stampa
di Rosa Vetrone
Riproduzione riservata ©