Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La madre della ragazza:"L'importante è realizzare il canile"

Un "tronista" presenzia iniziativa dedicata a Sarah Scazzi

La Pro Loco di Avetrana:"E' scandaloso"

Un 'tronista' presenzia iniziativa dedicata a Sarah Scazzi
04/01/2011, 11:01

Ha tutta l'aria di essere la classica vicenda alla "secondo me". Insomma: la tradizionale tiritera nella quale sguazzano gli opinion leader di ogni tipologia. Eppure,  la decisione di dedicare un canile a Sarah Scazzi e di raccogliere i fondi per costruirlo grazie alla vendita di un calendario, di per sè, non avrebbe dovuto scatenare alcuna polemica. Ragione di scandalo, per la Pro Loco di Avetrana, è stata però la scelta del testimonial dell'iniziativia (tra l'altro patrocinata dal Comune).
Il fratello dell'adolescente sulla cui tragica morte è stato detto praticamente tutto ed il contrario di tutto, stando a quanto riferiscono alcuni giornali di gossip (e non solo), avrebbe infatti deciso insieme agli altri organizzatori di ospitare Giovanni Conversano, ex tronista di Uomini e Donne, come "special guest" per l'evento di presentazione del suddetto calendario. A chiarire alcuni aspetti tentando di gettare acqua sul fucoo ci ha voluto pensarci il sindaco di Avetrana, Mario De Marco:"La serata doveva essere una festicciola tra pochi intimi all´interno di un oratorio da 100 posti. Se avessimo voluto dargli clamore mediatico l´avremmo organizzata nel palazzetto dello sport. La presenza del tronista è dovuta anche al fatto che, dopo aver fornito la sua immagine per il calendario come altri personaggi, si trova da queste parti perché lui è di Lecce. Solo grazie a questa polemica del presidente della Pro Loco si è trasformata in un evento per il quale arriveranno molte televisioni".
Dopo aver precisato che "con il calendario il Comune non c'entra", il sindaco ha poi spiegato che l'amministrazione "ha deciso di acquistare mille copie del calendario, a un prezzo minore di quello degli altri anni, che ha lo scopo benefico di sostenere la costruzione del canile intitolato a Sarah, e di inviarlo gratuitamente fuori dalla città con la possibilità per chi lo riceve di effettuare una donazione sul conto corrente a favore dell´associazione. Per il resto questa polemica è frutto di protagonismo e provincialismo".
Ma la questione sembra un po' meno semplice, limpida e "disinteressata" di come il primo cittadino ha tentato di farla apparire. Tra le pagine del calendario, ad esempio, cè anche una foto di  Marina Ripa di Meana la quale, come si apprende su Repubblica, ha giurato "di non sapere nulla dell´iniziativa" ed ha assicurato:"Ora li denuncio". Dal canto suo, anche Concetta Scazzi ha comunque "benedetto" la tanto discussa iniziativa precisando che "è di Claudio. Io non ne so nulla: ma se, come mi sembra, è tutto fatto per i cani, cioè per esaudire un desiderio di Sarah, io non ci vedo niente di male. Un personaggio della televisione si sa che tira gente". E Claudio, subito dopo, ha driblato ogni polemica annunciando però che "tutto quello che ho da dire lo dirò in occasione della presentazione del calendario ad Avetrana".
Insomma: l'indecoroso e macabro spettacolo continua ancora a distanza di mesi, tra provincialismo, curiosità ossessiva e l'irrefrenabile voglia d'inciucio nella quale si inseriscono abilmente anche personaggi di dubbio spessore come il fubastro Conversano.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©