Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Le telecamere a bordo della volante ed in questura

Una notte "live" a Napoli con la polizia


.

Una notte 'live' a Napoli con la polizia
01/12/2009, 16:12

NAPOLI - Questa settimana le telecamere di “Live”, programma d’inchiesta condotto dal giornalista Giovanni De Cicco, hanno documentato una notte a bordo di una volante della polizia. A mezzanotte in punto le pattuglie escono dalla caserma “Raniero”, a ridosso di piazza Carlo III, a sirene spiegate. E’ lo Stato che si fa sentire. Agenti pronti a garantire ordine e sicurezza, a mantenere alto il prestigio e l’onore della polizia di Stato.
Innanzitutto, il dirigente si preoccupa che tutte le volanti comincino l’attività di prevenzione in orario per evitare che per un solo minuto la città possa essere totalmente nelle mani di rapinatori e scippatori.
Il territorio è suddiviso in zone, controllate una parte dalla polizia e l’altra dai carabinieri. Otto volanti in tutto più la macchina del dirigente garantiscono una presenza costante della Ps. Si punta innanzitutto a prevenire, con una presenza costante e capillare soprattutto nelle zone di maggiore rischio. Dai rioni periferici, dove vige lo spaccio di droga, al salotto buono della città, che richiama, soprattutto nel fine settimana, tantissimi giovani i quali rischiano di finire nella rete di scippatori e rapinatori.
Tutta la notte a controllare facce e macchine sospette. Nel mirino, innanzitutto, persone con precedenti penali. I soggetti più a rischio. Devono sentire il “fiato sul collo” in modo da evitare qualsiasi azione delittuosa. Nel video allegato all’articolo, “Live” documenta non solo una notte a bordo della volante della polizia, ma vi mostrerà la sala controllo della Questura di Napoli e tutta la rete creata dalle forze dell’ordine per garantire sicurezza ai cittadini.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©