Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

UNA RAGAZZA COSI' BRAVA, DA DOVER RESTARE PRECARIA


UNA RAGAZZA COSI' BRAVA, DA DOVER RESTARE PRECARIA
29/09/2008, 09:09

Negli ultimi tempi, il Ministro per la Funzione Pubblica Renato Brunetta si è fatto notare per i suoi attacchi contro quelli che lui chiama "fannulloni", cioè i lavoratori pubblici che non lavorano come dovrebbero. E, per dimostrare che non è una crociata contro i dipendenti pubblici tout court, ha deciso di premiare i migliori 100 dipendenti pubblici. Iniziativa lodevole, ma con dei paradossi incredibili. Come per esempio il caso di Valentina Benni, che lavora da ben dodici anni come precaria presso l'ISFOL (Istituto per la Formazione al Lavoro), che è entrata in questa graduatoria come responsabile del progetto "A European Community of Practice on Sound Planning and Management", in collaborazione con altri Paesi come la Polonia e il Belgio. Ma Valentina Benni continuerà a seguire il progetto da precaria, perchè l'emendamento ha bloccato la stabilizzazione dei precari nella pubblica amministrazione.

E la Benni si sfoga: "Prima parlano di meritocrazia e poi questi sono i risultati?": Ed ha ragione, visto che parliamo di una persona che ha una laurea in scjenze politiche, un master di secondo livello ed una seconda laurea conseguita negli Stati Uniti. Eppure a 40 anni non riesce a trovare un lavoro stabile, nonostante tutte le sue qualità.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©