Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un'indagine della Dott.ssa Lopreiato sulle professioni più pagate del mondo


Un'indagine della Dott.ssa Lopreiato sulle professioni più pagate del mondo
28/01/2010, 10:01

 

I PRIMI DIECI MESTIERI PIU’ PAGATI AL MONDO

di Lopreiato Antonella


 

Ecco che si è stilata una classifica dei lavori più pagati al mondo. Nonostante l’enorme crisi che investe oramai tutta la società mondiale, ci sono lavori che in veste dell’enorme peso dell’economia, non hanno subìto nessun tipo di crisi economica e che anzi l’uomo guadagna sempre più nello svolgere questo tipo di attività. Sebbene abbiano delle diverse posizioni in classifica, i lavoratori più pagati rimangono comunque tra i primi venti posti tra America e Inghilterra. Nel collasso dell’Europa in crisi sono finiti anche le compagnie e le grandi industrie ma l’ambiente americano ed inglese ci dimostra il contrario, vediamo perché. La classifica stilata da fonti britanniche e americane ha fatto si che l’istat inglese il “Government's Office for National Statistics” e l’altra americana la “Forbes” ci ponessero le prime classifiche più importanti come questa. Da varie analisi risulta essere al decimo posto della classifica britannica “il marketing manager” con un reddito annuale di circa 72 mila euro. Colui che svolge questa attività ha la funzione di vendere ed organizzare eventi sempre nell’ambiente comunicativo dove le risorse disponibili sono legate alla comunicazione che a sua volta è molto vasta e può risultare complicata. Chi fa questo tipo di mestiere è abbastanza sciolto nel linguaggio, accattivante. La società si affida completamente a lui nell’utilizzo del marchio nella società. La classifica americana lo dispone nella posizione ventiduesima con circa 118.710 euro all’anno. Al nono posto segue l’“ufficiale di polizia” con 74 mila euro, in questa classifica non troviamo in elenco tra quelle della Forbis questa categoria ricoperta essenzialmente da medici e chirurghi. All’ottavo posto tra i lavori più pagati in base al reddito annuale ci sono gli “avvocati”. Ebbene si, anche se aumentano in numero esponenziale, gli avvocati hanno una media annuale per l’Istat britannica di circa 74 mila euro ma l’Istat americana include la categoria con una paga annuale di 124.750 dollari l’anno. Eppure la vasta rappresentanza di questa categoria spinge moltissimi italiani e non solo (anche quelli americani a fare una gavetta enorme), dopodichè la categoria migliore, che esercita quindi un ottimo lavoro, col tempo accumula un elevato guadagno. Al settimo posto troviamo il “consulente finanziario e gestionale” sono molto pagati per la fiducia che le società e gli enti pubblici gli danno, per tale ragione pagano profumatamente. Il loro guadagno annuale è di circa 75 mila euro. Nella classifica americana li troviamo addirittura al 23° posto con una media annuale di circa 110.640 euro. A scendere per il sesto posto incontriamo una categoria nuova e inaspettata il “pilota d’aereo” con 88 mila euro l’anno. Certo, in Italia non si può considerare una categoria gloriosa dopo i problemi economici interni alla società che ancora si riperquotono sui dipendenti, licenziati e mal pagati. Al quinto posto troviamo i “funzionari pubblici” con un guadagno di circa 103 mila euro. Non è così in Italia ma è comunque un lavoro sicuro stipendiato dallo Stato. A seguire c’è il “direttore di una società” che occupa il quarto posto con circa 114 mila euro l’anno. Si occupa dell’attività gestionale e conosce tutti i lati della società, da quello economico a quello gestionale. Sul podio delle prime tre troviamo in ordine dalla terza posizione alla prima “il broker” attività per pochi ma molto retribuita. Egli è un intermediario finanziario e cura i rapporti tra varie società e persona fisiche. All’anno incassa 115 mila euro. Il secondo posto è affidato al medico, e si! Se qualcuno in Italia pensa che il medico sia poco retribuito si sbaglia e se non trova di meglio, in altri Paesi è uno dei più retribuiti. In elenco tra i migliori ci sono i “chirurghi”, una paga annuale di 181.250 dollari all’anno. Seguono gli “anestesisti” e i “ginecologi”, gli “internisti”, gli “psichiatri”, gli “odontoiatri” e per finire, i “medici di famiglia”. In media in un paese occidentale un medico guadagna circa 118 mila euro l’anno.

In generale ha la meglio in tutto anche al pediatra, il “chirurgo” che anche se deve studiare molto per diventarlo si porta a casa un elevato reddito. Infine come posizione migliore del mondo in termini di guadagno c’è il “consigliere d’amministrazione”, e chi se lo sarebbe aspettato. Eppure i consiglieri sono preziosi per le amministrazioni in genere poiché danno consigli efficaci ed efficienti per un ottimo fine, il guadagno della società. Il suo credito annuale si aggira intorno ai 250 mila euro. Questa classifica stipulata dalle varie statistiche menzionate sopra, afferma che in genere quanto ne è apparso è stimolante per i nuovi mestieri mentre quelli nati subito dopo, sono i meglio pagati tra quelli migliori in elenco, come l’avvovato e i medici. Ebbene oggi bisogna avere creatività per essere migliori quasi come un gran manager deve fare con la sua spigliata dialettica e la sua irrinunciabile facoltà di comunicatore con un ottimo servizio. Infine dare i migliori consigli che può fornire solo un ottimo consigliere d’amministrazione.


 

Commenta Stampa
di Raffaele Pirozzi
Riproduzione riservata ©