Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

UNIVERSITA': 4MILA STUDENTI NAPOLETANI ADERIRANNO ALLA MANIFESTAZIONE DI ROMA


UNIVERSITA': 4MILA STUDENTI NAPOLETANI ADERIRANNO ALLA MANIFESTAZIONE DI ROMA
11/11/2008, 14:11

Saranno oltre 4mila gli studenti che prenderanno parte alla manifestazione nazionale di protesta contro la legge Gelmini organizzata il 14 novembre a Roma. Per quella data “Trenitalia ha reso disponibili tre treni con relativo sconto del 30% sul prezzo del biglietto, tariffa e treni che però non soddisfano le nostre esigenze”, spiegano alcuni studenti universitari in fila alla biglietteria del terminal ferroviario di Napoli. “I treni con cui partiremo - aggiungono - saranno gli Intercity delle ore 6.30, 7.30 e 8.30. Secondo le nostre previsioni saremo almeno quattromila a partire per Roma e stiamo cercando di organizzare il nostro spostamento nel tentativo di rispettare e mantenere l’ordine pubblico.” Un "no" deciso al progetto messo a punto dal ministro Gelmini è anche quello del mondo accademico partenopeo, come quello espresso dal rettore e dai presidi dell’Università L’Orientale, i quali tuttavia invitano gli studenti a cessare le occupazioni di sedi, affinché “tutti, e in particolare le matricole, possano frequentare le lezioni e sostenere gli esami; e gli studiosi (docenti, ricercatori, assegnisti, dottorandi, laureandi) possano veder rimossi gli ostacoli che una occupazione inevitabilmente determina nelle attività collegiali di ricerca”. Le manifestazioni, affermano in una nota congiunta, devono essere “compatibili con l’ordinario funzionamento delle attività scientifiche, didattiche ed amministrative proprie dell’Ateneo”.
 

Commenta Stampa
di Francesca Pellino
Riproduzione riservata ©
SONDAGGIO.

Prendereste Jovetic al posto di Lavezzi?