Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Tessere ai camorristi: piazza pulita nel Pd

Uno sportello per la legalità a Castellammare di Stabia


.

Uno sportello per la legalità a Castellammare di Stabia
19/10/2009, 16:10

CASTELLAMMARE DI STABIA - Uno sportello per la legalità in arrivo nella città di Castellammare di Stabia. Dopo la bufera che, da settimane ormai, vede la sezione cittadina del Pd nell’occhio del ciclone a causa di iscrizioni equivoche e pericolose, arriva forte il monito del commissario straordinario del partito affinché l’immagine della compagine politica possa riscattarsi e possa nuovamente riproporsi con la lealtà e la sincerità di sempre ai cittadini.
Un provvedimento, che prenderà vita il prossimo venerdì resosi necessario in quanto tra i nomi eccellenti degli iscritti risulterebbero oltre ai presunti killers del consigliere Tommasino, anche la moglie di Pasquale d’Alessandro, storico reggente della mala stabiese. Un argomento scottante, o per meglio dire una patata bollente che per troppo tempo si è finto di ignorare per comodità di chi sapeva e non ha mai parlato perché ignobile complice di un sistema che corrode la politica e distrugge la vita sociale. Parole dure anche da parte dell’ex Sindaco di Ercolano Luisa Bossa, attualmente membro della commissione parlamentare Antimafia. “Si tratta di una situazione delicatissima, quella che vive la città di Castellamare di Stabia nella quale sembra che il Pd abbia perso di vista i suoi scopi ed i suoi obiettivi”.
                                                  

Commenta Stampa
di Salvatore Perillo
Riproduzione riservata ©