Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Cronaca di un pomeriggio di follia tra Torino e Cremona

Uomo uccide due ex compagne e poi si suicida


Uomo uccide due ex compagne e poi si suicida
30/06/2010, 21:06

TORINO - Le due vittime della follia omicida di un singolo individuo si chiamano Maria Montanaro (36 anni) e Livia Balcone (42). L'assassino si chiamava invece Gaetano De Carlo, aveva 55 anni, e faceva il carrozziere nel lombardo.
Con diversi precedenti per molestie e minacce e stalkig proprio ai danni delle due vittime, De Carlo aveva già in passato dato segni di squilibrio che lo avevano portato a rompere diverse relazioni amorose in maniera burrascosa ed inquieta. Nella mattina la decisione di dirigersi a Riva Di Chieri, in provincia di Torino, dove risiedeva la prima ex compagna: Maria Montanaro. La giovane donna, freddata con tre colpi di pistola, è stata ritrovata da alcuni vicini di casa qualche ora dopo quello che deve essera stato l'ennesimo (ed ultimo) feroce litigio. I carabinieri intervenuti sul posto hanno fin da subito pensato ad un delitto passionale, cominciando una serrata caccia all'uomo ed attivando il sistema di intercettazioni telefoniche.
Il 55enne nato a Napoli, però, aveva abbanondato il luogo dell'omicidio già da tempo e si era diretto verso la seconda vittima designata: la 42enne Livia Balcone. La signora, residente a Rivolta D'Adda (Cremona) è stata raggiunta dall'uomo nel tardo pomeriggio ed è stata uccisa a colpi di rivoltella all'interno della propria auto. La donna, dopo essersi separata da quello che sarebbe poi stato il suo assassino, aveva anche avuto una figlia da un altro compagno.
Dopo aver compiuto i due feroci omicidi, De Carlo, ha iniziato una lunga fuga che è durata diverse centianaia di chilometri e che si è conclusa in provincia di Lodi, più precisamente a Cornegliano Laudense. L'uomo, dopo aver sfogato la propria rabbia contro le due ex compagne, si è puntato una pistocla calibro 7,65 alla testa e ha premuto il grilletto. Quando i miliatri sono arrivati lo hanno trovato privo di vita all'interno della propria vettura. Dalle prime testimonianze raccolte pare che, ieri sera, il 55enne avesse inviato un sms alla sua ex compagna più giovane:"Domani vengo li e ti ammazzo", avrebbe scritto alla bella 36enne torinese che lo aveva lasciato circa due settimane fa.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©