Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Da Eataly imparano la lingua e una giusta alimentazione

Usa, a New York bambini a scuola di italiano


Usa, a New York bambini a scuola di italiano
23/10/2012, 19:34

NEW YORK - I bambini e gli adolescenti newyorkesi studiano il “made in Italy”: questa volta però non si tratta di un corso sui banchi di scuola. Cinquecento studenti si preparano ad approfondire le lezioni di italiano da Eataly, il grande emporio creato da Oscar Farinetti sulla Quinta Strada. Devono imparare a fare la spesa e cucinare cibi sani, con un programma realizzato ad hoc per la loro giovane età. La nuova iniziativa dello Iace (Italian American Commettee on Education) per l'anno scolastico 2012-2013 prevede dodici lezioni, al via il 29 e 30 ottobre: gli allievi degli istituti elementari e superiori della Grande Mela iniziano con una “caccia al tesoro” per trovare gli ingredienti, osservando come si produce la mozzarella e concedendosi alcuni assaggi. Quindi si passa ad una vera e propria lezione per “piccoli chef”, dove bambini e teenager devono aiutare i maestri dei fornelli della scuola di cucina di Eataly a preparare pinzimonio con verdure di stagione, e tagliatelle all'uovo. Un modo per approfondire lo studio della nostra lingua e imparare l'importanza di mangiare cibi salutari. Nel frattempo, proseguono le lezioni “Mangia sano & parla italiano”, il progetto sponsorizzato da Barilla presso l'International Culinary Center che vede 400 studenti delle scuole medie superiori alle prese con la preparazione di alcuni piatti di pasta approfondendo il nostro vocabolario enogastronomico. E per finire, dalla cucina si passa all'arte, con il programma “Tutti all'Opera”, che coinvolge 3.000 bambini insegnando loro l'amore per le arie dei più importanti compositori italiani. Queste iniziative si inseriscono nell'impegno sempre più forte delle istituzioni pubbliche, con il contributo di aziende private, nella promozione della lingua e la cultura italiana.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©