Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Un giovane della Virginia è stato citato dalla Flava Works

USA: multa da 1,5 milioni per aver condiviso 10 film porno

L'imputato non si è recato in Tribunale. Massimo della pena

USA: multa da 1,5 milioni per aver condiviso 10 film porno
05/11/2012, 19:27

HAMPTON (STATI UNITI) - E' costata 1 milione e mezzo di dollari la condivisione di 10 film porno a un ragazzo negli Stati Uniti. Kiwan Fisher, ad Hampton in Virginia, aveva comprato online i filmati e poi li aveva messi online sfruttando il sistema di condivisione peer-to-peer, scambio di servizi e risorse tra computer. Il sito web Ars Technica ha ricostruito la vicenda. Fisher è stato citato per violazione di copyright dalla casa di produzione dei film, la Flava Works, società specializzata nel genere porno e nota per condurre battaglie legali in difesa delle proprie pellicole, bersagliata più volte anche dalla violazione del copyright di alcuni suoi film. Fisher non si è presentato nel Tribunale dell'Illinois, dove si teneva il processo a suo carico e il giudice gli ha comminato il massimo della multa.
Nei processi civili, la normativa Usa prevede che il calcolo del risarcimento debba essere commisurato al danno 'attuale' causato da chi infrange la legge. Le regole sul copyright fanno eccezione e le multe possono variare da 750 dollari a 150 mila dollari, in caso di 'violazione con dolo'. Il calcolo della multa comminata a Fisher è il risultato del massimo della pena moltiplicata per 10 volte, quante sono state le violazioni effettuate dal ragazzo. La Flavia Works ha spiegato di aver individuato 10 upload illeciti grazie a un software che "assegna un codice univoco e criptato" ogni volta che un cliente effettua un acquisto online.

Commenta Stampa
di Emanuele De Lucia
Riproduzione riservata ©