Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

La polizia non lo arresta: "Ha agito per difenderla"

Usa: sorprende pedofilo con la figlia, lo uccide a pugni


Usa: sorprende pedofilo con la figlia, lo uccide a pugni
12/06/2012, 18:06

NEW YORK - Un padre ha sorpreso un uomo ad abusare sessualmente della sua bimba di quattro anni e lo picchiato fino ad ucciderlo. E’ successo in Texas, durante una festa in cui la bimba era rimasta in casa a giocare, mentre i genitori erano all'aperto a visionare dei cavalli. Il padre è rientrato in casa e ha trovato l'uomo, di 47 anni, che casualmente già conosceva, che stava abusando della piccola, e lo ha aggredito a pugni, colpendolo ripetutamente alla testa, fino a lasciarlo senza vita. Il presunto pedofilo, ha detto lo sceriffo della contea Lavaca, Micah Harmon, è stato dichiarato morto sul posto, mentre la bimba è stata portata all'ospedale di Victoria, e poi dimessa. “Ora la piccola sta bene, a parte l'ovvio trauma psicologico”, ha detto lo sceriffo. Finora, riferiscono fonti di stampa, il padre della bimba non è stato arrestato, perchè, ha detto lo sceriffo Harmon, “L’ unico motivo per l'omicidio - avvenuto sabato - sembra essere quello che ci ha detto” il padre della bimba, la cui identità, come quella della vittima, non è stata resa nota. Ad una domanda se chiederà l'incriminazione del padre della bimba, lo sceriffo, riferisce la Cnn, ha risposto: “Uno ha il diritto di difendere la propria figlia. Lui ha agito per difenderla. Quando l'indagine sarà conclusa, ne sottoporremo i risultati al procuratore distrettuale, che poi li sottoporrà al Grand Jury che deciderà se incriminarlo”. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©