Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Ad aprire il fuoco è stato uno studente

Usa: sparatoria a scuola. Un morto e 4 feriti


Usa: sparatoria a scuola. Un morto e 4 feriti
27/02/2012, 20:02

NEW YORK - Uno studente morto e altri quattro feriti: è questo il bilancio della sparatoria alla Chardon High School, scuola superiore a due passi da Cleveland, in Ohio. L’attacco è avvenuto poco prima delle otto del mattino, cioè prima dell’inizio delle lezioni, nella mensa della scuola: ad aprire il fuoco è stato un altro studente del liceo. Il ragazzo ora è in stato di fermo: si sarebbe trasferito con la famiglia da poco e viene descritto da chi lo conosce come un bravo ragazzo, molto tranquillo ed educato. Secondo le prime indiscrezioni che emergono dalle indagini, lo studente non avrebbe sparato a caso, ma avrebbe puntato su obiettivi ben precisi.
Secondo quanto dichiarato ad una tv locale, lo studente responsabile della sparatoria aveva postato nei giorni scorsi su Twitter un messaggio di minacce: “Credo che avesse detto che intendeva portare una pistola a scuola, ma credo che tutti abbiano pensato che fosse uno scherzo”, ha detto uno studente, Evan Erasmus. L’attacco di oggi riporta alla mente la lunga scia di stragi che si sono registrati negli anni nelle scuole americane, a cominciare da quella al liceo Columbine quando, nell’aprile 1999, Eric Harris e Dylan Klebold uccisero 12 studenti ed un insegnante prima di suicidarsi. Ancora più drammatico il bilancio della strage alla Virginia Tech, compiuta, nell’aprile 2007, da Seung-Hui Cho che uccise 32 persone prima di suicidarsi.

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©