Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Uscirà dal carcere l'ex moglie del Mostro di Marcinelle


Uscirà dal carcere l'ex moglie del Mostro di Marcinelle
28/08/2012, 21:25

Nel 1996 sparisce una quattordicenne e le indagini che portano al suo ritrovamento mettono alla luce un quadro mostruoso. Una vera e propria rete di pedofilia gestita dal mostro di Marcinelle Marc Dutroux, sua moglie Michelle Martin e un complice Michel Lelièvre arrestati il 13 agosto 1996.

Lo scenario che emerge è quanto di più abominevole si possa immaginare. Bambine e ragazze con età compresa tra gli 8 e i 19 anni rapite, seviziate e lasciate morire di fame, sete e freddo. Le indagini procedono molto lentamente permettendo ai mostri di agire in tutto il Belgio. Nell’ottobre del 1996 più di 300mila persone si riuniscono in una marcia bianca per le famiglie delle vittime e per sensibilizzare il sistema giudiziario.  Nel 1998 Dutroux riuscirà a scappare dal carcere per poche ore e per questo motivo i ministri dell’Interno e della Giustizia perderanno il posto.

Nel 2004 si è tenuto il processo che ha in cui si è stabilito l’ergastolo per Dutroux mentre 30 anni per la moglie e 25 per il complice.

A soli 8 anni dalla condanna però si torna a parlare del caso. Infatti la Corte di Cassazione belga ha decretato oggi che Michelle Martin potrà uscire di prigione e trasferirsi nel convento delle suore Clarisse a Namur, in Belgio, usufruendo della libertà condizionata. La Corte di Cassazione ha così respinto  i ricorsi contro la scarcerazione della donna presentati dalle famiglie delle vittime rendendo definitiva la sentenza di fine luglio del Tribunale che dava il via libera alla liberà condizionata. 

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©