Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Usura, 9 arresti clan Longobardi Beneduce -video


.

Usura, 9 arresti clan Longobardi Beneduce -video
19/11/2013, 15:34

NAPOLI- Nove persone, fra le quali cinque donne, sono state arrestate dai Carabinieri della Compagnia di Pozzuoli (Napoli) su ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Napoli per associazione per delinquere, usura ed estorsione aggravati dal metodo mafioso. Secondo i risultati delle indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia partenopea, l'organizzazione operava nell'area di Pozzuoli sotto l'influenza del clan camorristico dei "Longobardi-Beneduce" concedendo prestiti con tassi usurai (fino al 100%) e minacciando le vittime quando tardavano nei pagamenti. L'esistenza di almeno 16 vittime di usura è stata accertata nel corso dell'indagine sfociata oggi nell'esecuzione, da parte dei carabinieri della compagnia di Pozzuoli (Napoli) di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Napoli su richiesta della Dda nei confronti di 9 indagati, 6 in carcere e tre ai domiciliari, tra i quali 5 donne. Secondo quanto sottolinea il procuratore aggiunto della Repubblica, Giovanni Melillo, il sodalizio sgominato ''era finalizzato alla gestione di una rete usuraria nel popolare quartiere di Monteruscello, a Pozzuoli, dove trovava terreno fertile per poter attingere nel pozzo della disperazione della gente''. I clienti, infatti, erano ''persone disperate nella maggioranza dei casi, che pur di ottenere piccole somme in prestito, si ritrovavano a rimborsare capitali comprensivi di interessi che nel tempo diventavano insostenibili ed incalcolabili, subendo, in caso di ritardo nei pagamenti, minacce, violenza ed intimidazioni''. Capo ''indiscusso dell'organizzazione'', secondo la Procura, era una donna, Vera De Mari. L'organizzazione criminale operava sotto l'influenza del clan Longobardi-Beneduce.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©