Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Catapano:"Vogliamo istituire un fondo anti-usura per le Pmi"

Usura, l’O.P.E. avvia campagna di ascolto con i commercianti della città di Napoli


Usura, l’O.P.E. avvia campagna di ascolto con i commercianti della città di Napoli
15/01/2011, 10:01

NAPOLI - L’ Osservatorio Parlamentare Europeo e del Consiglio d’Europa, presieduto dal Dr. Giuseppe Catapano, attraverso la Fondazione O.P.E. Impresa, avvierà, a partire da lunedì 17 gennaio 2011, una campagna di ascolto anti-usura, che attraverserà tutti i quartieri della città di Napoli ed interesserà commercianti ed imprenditori del capoluogo partenopeo.
Questa iniziativa, portata avanti anche in altre città italiane, nasce dalla volontà della Fondazione O.P.E. Impresa di istituire un fondo anti usura a sostegno di quelle imprese colpite da questa grave piaga sociale. Questi fondi di prevenzione in relazione ai fenomeni di usura sono destinati a garantire in parte gli istituti di credito che concedono finanziamenti a breve termine in favore delle piccole e medie imprese a elevato rischio finanziario (intendendosi per tali le imprese cui sia stata rifiutata una domanda di finanziamento).
"E' un'iniziativa — evidenzia il presidente dell’O.P.E. Giuseppe Catapano — che conferma la valenza sociale della nostra Fondazione. Siamo consapevoli di questo ruolo e andiamo avanti a sostegno dell'economia partenopea con tutti gli strumenti disponibili. Riuscire a costituire un fondo di prevenzione dei fenomeni di usura è un passaggio importante nel contesto nel quale ci troviamo ad operare. Devo sottolineare – conclude Catapano - in maniera altrettanto convinta il forte segnale di impegno civico che intendiamo lanciare: il racket e l'usura sono negatività che si riflettono pesantemente sulla nostra economia: inquinano la legalità e scoraggiano gli investimenti, oltre che distruggere tante aziende".



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©