Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Val di Susa, Maccari: “la situazione si sta deteriorando”


Val di Susa, Maccari: “la situazione si sta deteriorando”
25/07/2011, 10:07

“Il Coisp sta monitorando la situazione in Val di Susa mentre attendiamo l'evolversi delle manifestazioni a Genova, dove il Coisp ha attivato da giorni un servizio di assistenza continua ai colleghi. Bisogna rimettere i freni alla protesta dei No Tav, che è già diventata pura guerriglia, votata solamente alla ricerca continua dello scontro fisico con le Forze dell'Ordine. Tutto questo può solo ed inevitabilmente portare a nefaste conseguenze, dichiara il Segretario Generale del Sindacato Indipendente di Polizia COISP Franco Maccari.

Prosegue Maccari: "Chiediamo che la politica faccia la propria parte e scenda in campo a disinnescare la violenza che si sta impadronendo dei movimenti di protesta. Non serve un veggente per capire in quale direzione si stia andando, basterebbe farsi un giro nelle infermerie dove vengono portati i nostri colleghi feriti, ai quali va la nostra incondizionata solidarietà."

Non si può far finta di non vedere 4 ore di attacchi contro i poliziotti, in una escalation di violenza che è già passata dai sassi alle molotov, ai laser per accecare: non siamo disposti ad aspettare di vedere spuntare nuovamente le P38 prima che qualcuno si prenda la briga di andare a parlare con sindaci e manifestanti.

Conclude Maccari: "Tutta la politica si sta tenendo lontana dalla Val di Susa, dove dovrebbe prendersi delle responsabilità dirette, mentre non disdegna la passerella mediatica a Genova, dove può urlare contro lo Stato e farsi applaudire, grazie anche ad un sindaco vergognosamente schierato!

Noi, tutti, paghiamo i politici (lautamente) non per prendersi applausi, ma responsabilità.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©