Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

E' il passo necessario per ottenere la libertà anticipata

Vallanzasca chiede la concessione della libertà vigilata


Vallanzasca chiede la concessione della libertà vigilata
22/06/2010, 17:06

MILANO - Pochi mesi dopo avere iniziato a lavorare in semi libertà, Renato Vallanzasca, il capo della mala milanese negli anni '70, pare sia intenzionato a chiedere la concessione della semilibertà. Normalmente si può chiedere dopo che si è scontata un terzo della pena, ma nel caso di chi è stato condannato all'ergastolo, bisogna aspettare di avere scontato 26 anni di reclusione. E "il bel Renè", come veniva chiamato ai suoi tempi, ha trascorso circa 40 anni in carcere, tra una evasione e l'altra.
Naturalmente avanzare la richiesta non prevede un accoglimento automatico della stessa: sarà il Tribunale a decidere. Ma in caso affermativo, sarebbe un primo passo verso la liverazione, per Vallanzasca, nonostante le sue condanne assommino a 4 ergastoli e 460 anni di galera. Infatti, dopo 5 anni continuativi di semilibertà, il resto della pena è automaticamente cancellato.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©