Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vallanzasca insulta i carabinieri, proteste dei COISP


Vallanzasca insulta i carabinieri, proteste dei COISP
21/01/2011, 11:01

“Ecco il vero volto dell’eroe Vallanzasca, vergognosamente celebrato sugli schermi cinematografici come un affascinante bandito dalla vita avventurosa: si tratta invece di un criminale brutale e spietato, incredibilmente arrogante, capace di insultare e minacciare gli agenti che, loro malgrado, hanno avuto il compito di controllarlo nell’hotel in cui si trovava”. Ad affermarlo è Franco Maccari, Segretario Generale del COISP – il Sindacato Indipendente di Polizia, che prosegue: “Questo squallido personaggio, nella stanza d’albergo nella quale era ospitato come un vip anziché nella fredda cella che meriterebbe, ha reagito al controllo dei Carabinieri vaneggiando di non essere un detenuto da quattro soldi e di sentirsi perseguitato dalle Forze di Polizia, che dovrebbero smettere di arrecargli disturbo. Effettivamente bisognerebbe smetterla di garantire ingiustificati privilegi ad un assassino accusato di sette omicidi e condannato a 4 ergastoli e 260 anni di galera”. “Bisogna immediatamente cancellare a Vallanzasca anche l’odioso beneficio delle ore d’aria previste dal lavoro esterno, che rappresentano un insulto alla memoria delle vittime e un’offesa al dolore dei familiari – conclude Maccari – e soprattutto boicottare in ogni cinema d’Italia un film che celebra le gesta di un criminale sanguinario, i cui delitti sono ancora vivi nei sentimenti delle vittime e nella coscienza dell’Italia intera”.

Commenta Stampa
di redazione
Riproduzione riservata ©