Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nei campioni trovate tracce troppo alte di cesio 137

Valsesia, trovati cinghiali radioattivi


Valsesia, trovati cinghiali radioattivi
07/03/2013, 21:37

Allarme radioattivo in Valsesia, in provincia di Vercelli. Esaminando alcuni campioni prelevati dal DNA di alcuni cinghiali abbattuti nel 2012 e nel 2013 del comprensorio alpino, sono state trovate tracce troppo alte di cesio 137 nella lingua e nel diaframma.
Inizialmente, i campioni erano stati prelevati per effettuare alcuni controlli sulla trichinellosi, una malattia parassitaria che colpisce prevalentemente suini e cinghiali ma poi è stato effettuato anche un test di screening per la ricerca del cesio 137, così come previsti da una Raccomandazione della Commissione Europea (2003/274/CE).
Il cesio 137 è un isotopo radioattivo rilasciato, tra l’altro, nel 1986 dalla centrale di Chernobyl. Il Ministero della Salute ha immediatamente attivato il Comando dei Carabinieri del Nas e del Noe. La prima riunione urgente di coordinamento è prevista domani mattina.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©