Cronaca / Nera

Commenta Stampa

L'uomo ha dichiarato di essere oppresso dal padre

Varese: uccide il padre a coltellate, arrestato


Varese: uccide il padre a coltellate, arrestato
02/08/2013, 11:03

VARESE - Un uomo di 23 anni, di origine angolana, è stato arrestato con l'accusa di omicidio. 
I fatti sono avvenuti nella notte: l'uomo stava litigando con il padre, quando, ad un certo punto, ha afferrato un coltello da un cassetto della cucina e ha usato quello per colpire l'avversario più volte all'addoma. All'episodio era presente la sorella dell'assassino, 21 anni, che però non ha potuto fare nulla; era invece assente la compagna dell'uomo, una donna italiana.
Dopo l'omicidio, il 23enne ha chiamato la Polizia ed è rimasto a casa ad aspettare che lo venissero a prendere. Una volta in Questura, ha ammesso il delitto, spiegando che la sua reazione è stata causata da troppi anni in cui il genitore l'opprimeva, rimproverandolo sempre per i suoi comportamenti o per le bocciature a scuola. Alla lunga, questo ha creato poi una forte rabbia, che è esplosa nell'omicidio della notte.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©