Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vasta operazione anticamorra nel casertano


Vasta operazione anticamorra nel casertano
24/04/2012, 10:25

Senza nessuna esitazione, come un vero boss albina natale, esce dalla caserma. trent'anni,  capelli raccolti, occhi di ghiaccio. è lei uno dei capi del clan belforte. perchè la cosca casertana è in mano alle  donne dei capoclan, da quando questi sono stati arrestati una sorta di leadership familiare che è toccata  anche alle mogli di domenico e salvatore belforte. una scelta di fiducia fatta dai loro uomini proprio per evitare che qualche gregario, gestendo il patrimonio dlle cosca, potesse appropriarsi di cospicue somme di denaro.perchè gli affari del clan sono sempre andati a gonfie vele. lo testimonia una specie di libro mastro trovato nei computer di alcuni dei 40  arrestati,  che riporta le entrate  proveninti dalle estorsioni ma anche i nomi degli imprenditori taglieggiati e i compensi degli affiliati che andavano dai 1000 ai 2500 euro al mese a seconda del ruolo ricoperto all'interno della cosca.ai gregari venivano pagate anche le tredicesime e i premi di produzione.gli inquirenti hanno scoperto che molti imprenditori di marcianise, prima di aprire un cantiere edile, andavano a chiedere protezione al clan, pagando il pizzo ed evitando cosi di subire qualunque intimidazione. le forze dell'ordine hanno congelato 250 conti correnti di persone e società riconducibili al clan e sequestrato ville, auto e  attività, tra napoli lucca pistoia catania cosenza e ovviamente caserta, per 10 milioni di euro 

Commenta Stampa
di Giulia Varriale
Riproduzione riservata ©

Correlati