Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vaticano, maggiore severità per preti che non rispettano castità


Vaticano, maggiore severità per preti che non rispettano castità
05/06/2009, 20:06

Il Papa ha concesso nuovi potere alla Congregazione per il clero nei confronti dei preti che violano il voto di castità o che si sposino, anche civilmente. In una intervista a Radio Vaticana, monsignor Mauro Piacenza, nel fare chiarezza, spiega che “si deve purtroppo rilevare che talvolta si possono verificare situazioni anche di grave indisciplina da parte del clero, nelle quali i tentativi di superamento posti in atto non risultano efficaci e la situazione rischia di protrarsi eccessivamente, con grave scandalo dei fedeli e danno al bene comune”.
Tra le nuove facoltà, spiega monsignor Piacenza, anche quella “di trattare i casi di dimissione dallo stato clericale come punizione, con relativa dispensa da tutti gli obblighi decorrenti dall'ordinazione, di chierici che abbiano attentato al matrimonio anche solo civilmente e che ammoniti non si ravvedano e continuino nella condotta di vita irregolare e scandalosa. Lo stesso vale per chierici colpevoli di gravi peccati esterni contro il sesto Comandamento: “non commettere adulterio”.

Commenta Stampa
di Nico Falco
Riproduzione riservata ©