Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

VATICANO: NO A CELLULE STAMINALI EMBRIONALI


VATICANO: NO A CELLULE STAMINALI EMBRIONALI
11/11/2008, 15:11

Decisamente non si può parlare di alcun argomento scientifico senza avere il Vaticano che interviene per dire la sua contro il progresso scientifico. Ieri si era sparsa voce che Barack Obama aveva intenzione, nei primi 100 giorni del suo mandato presidenziale, di cancellare alcuni degli ordini esecutivi emanati da Bush, uno dei quali riguardava il blocco dei finanziamenti federali per lo studio delle cellule staminali embrionali. Ed oggi, puntuale, tocca al Presidente del Pontificio Consiglio della Salute, cardinale Javier Lozano Barragan, dire di no all'uso delle cellule staminali embrionali, ma di usare solo le cellule staminali adulte, perchè "le staminali embrionali non sono di alcun utilizzo".

Tralasciamo il fatto che le cellule staminali embrionali sono state scoperte solo 10 anni fa ed un minimo di sperimentazione in vitro - sia pure tra mille difficoltà, perchè la Chiesa fa di tuttoper bloccare il progresso scientifico - si deve fare, per capire cosa fare, mentre le staminali adulte sono note da almeno 40-50 anni. Ma le cellule staminali adulte sono solo di pochi tessuti: pelle, ossa, fegato. Con un po' di sforzo, si è riusciti in laboratorio a creare anche le staminali muscolari. Ma le cellule staminali nervose finora non si è riusciti a duplicarle, tranne un tentativo che però ha sollevato molti dubbi nella comunità scientifica internazionale. Mentre le cellule staminali nervose sono quelle importanti, per poter procedere verso la cura di alzheimer, Parkinson, per i casi di paralisi dovuti ad ictus e traumi vari, ecc.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©