Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vaticano, Papa Francesco abolisce l'ergastolo

Pene più dure per reati contro minori e riciclaggio

Vaticano, Papa Francesco abolisce l'ergastolo
11/07/2013, 12:30

CITTA' DEL VATICANO – Abolito l’ergastolo e sostituito dalla reclusione da 30 a 35 anni. Molto più dure invece le pene contro i reati verso i minori e il riciclaggio. Questa la riforma della giustizia penale vaticana varata da Papa Francesco, che fino ad oggi era ferma al Codice Zanardelli del 1929.


Con la firma alla riforma, Papa Bergoglio ha dato il via per rendere operative su tutto il territorio vaticano le nuove norme che si adeguano alle legislazioni internazionali.
Tali norme introducono anche figure criminose sui delitti contro l'umanità, provvedendo all'attuazione di tante Convenzioni internazionali, tra cui le quattro Convenzioni di Ginevra del 1949 contro i crimini di guerra  e la Convenzione internazionale del 1965 sull'eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale. "Questi interventi normativi - sottolineala Sala Stampa della Santa Sede - si collocano nella direzione di un aggiornamento volto a dare maggiore sistematicità e completezza al sistema normativo vaticano".

Commenta Stampa
di Francesca Galasso
Riproduzione riservata ©