Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

I medicinali provenivano da false aziende indiane

Vendeva online farmaci falsi per la virità, denunciato

Oscurato il sito internet "Powersex"

Vendeva online farmaci falsi per la virità, denunciato
01/02/2011, 18:02

TORINO - Di sicuro, almeno in un'occasione, avrete ricevuto via mail delle pubblicità di aziende che vi proponevano infallibili rimedi per "allungare il vostro pene" o incrementare le vostre prestazioni sessuali. Un architetto delle Valli di Lanzo, in provincia di Torino, probabilmente ispirato da tali attività di spam, aveva pensato di avviare un vero e proprio commercio internazionale online attraverso il quale rivendere, con spedizioni in tutta italia, fantomatici farmici pro-virilità acquistati da altrettanto fantomatiche aziende farmaceutiche indiane.
Pagati 40 centesimi l'uno, venivano poi rivenduti attraverso il sito "Powersex" (ora oscurato dalle autorità) ad un costo di 7 euro. I medicinali, però, non possedevano l'Autorizzazione per l’Immissione in Commercio ed erano dunque assolutamente non vendibili.
Con la perquisizione effettuata nella casa e nell'ufficio dell'uomo, i carabinieri dei Nas di Torino hanno ritrovato e sequestrato alcune centinaia di pillole in blister con etichette che richiamano tipologie di farmaci per la virilità. L'architetto torinese ha subito una denuncia  in stato di libertà per ricettazione, somministrazione di farmaci pericolosi ed esercizio abusivo della professione sanitaria.
Il gestore di Powersex aveva già imbustato alcuni farmaci da spedire poi in giro per l'Italia ai vari clienti che era riuscito ad assicurarsi con la propria attività abusiva.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©