Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Finiti in manette cinque italiani ed un filippino

Vendevano droga agli studenti ed ad una dottoressa, 6 arresti


Vendevano droga agli studenti ed ad una dottoressa, 6 arresti
02/02/2010, 17:02

PERUGIA - Dei sei spacciatori arrestati dai Carabinieri  del Nas del comando provinciale di Perugia  cinque sono italiani (di cui due campani) ed uno è filippino. Tra i clienti numerosi studenti universitari insospettabili ed addirittura un medico.
L'arresto è stato eseguito questa mattina in attuazione dell'ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip del tribunale del capoluogo umbro Claudia Matteini dietro richiesta del pubblico ministero Giuseppe Petrazzini.
 Le 37 perquisizioni effettuate dalle forze dell'ordine hanno portato al sequestro di 350 grammi di hashish, dosi di anfetamine, 5 grammi di cocaina, 10 grammi di marijuana, due confezioni di psicofarmaci per uso ospedaliero e vario materiale utilizzato per il confezionamento delle dosi. Nella zona coperta dai sei spacciatori (due studenti è poi autisti privati ed operai) si era costituito un vero "mercatino della droga" che garantiva lo smercio degli stupefacenti a prezzi molto convenienti e di gran lunga inferiori alla media. Tra gli arrestati risulterebbe anche una dottoressa anestetista dell'ospedale Santa Maria della Misericordia. La donna, tra l'altro, era già stata arrestata nell'estate scorsa dopo aver sottratto per uso personale alcuni medicinali dalla sala operatoria del nosocomio.
Ciò che ha colpito gli inquirenta è stata la diffusione capillare delle varie sostanze tra i numerosi studenti coinvolti nelle operazioni di spaccio ed il fatto che i sei arrestati gestissero in proprio l'intero traffico e che, per tale ragione, riuscivano a garantire prezzi decisamente più bassi rispetto a quelli assicurati dagli spacciatori delle associazioni criminali più grandi.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©