Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Nonostante i contenziosi con l'Ue, Zaia va avanti

Veneto: da oggi caccia libera anche ai fringuelli


Veneto: da oggi caccia libera anche ai fringuelli
06/10/2010, 11:10

VENEZIA - Anche quest'anno il Veneto si caratterizza per l'approvazione di norme tese ad estendere la pratica della caccia il più possibile. Infatti il Consiglio regionale ha approvato una legge in deroga, sul regime normale di caccia, che autorizza le doppiette a sparare sin dal 6 ottobre. E soprattutto autorizza a sparare anche contro uccelli molto piccoli come lo storno, il fringuello, la peppola, il frosone, la pispola e il prispolone. Ciascuno di questi uccelli pesa pochi grammi, un solo pallettone sparato dal fucile è in grado di spappolarli, quindi la caccia diventa solo crudeltà gratuita. L'Unione Europea ammette la legge in deroga solo in casi particolari, ma il Veneto ne fa una ogni anno. Per questo è facile immaginare che anche quest'anno ci sarà un nuovo contenzioso con l'Europa che comporterà una pesante multa, di cui nessun cittadino verrà informato, ma che tutti noi dovremo pagare.
La Lipu ed altre associazioni ambientaliste hanno presentato ricorso al Tar contro questa legge regionale, che è considerata illeggittima, dato che il regime della deroga è stato usato impropriamente. Ma ci vorrà tempo prima che il Tar decida. E nel frattempo a che strage di uccellini assisteremo? COl conseguente depauperamento della fauna locale a cui seguirà un eccesso di insetti nocivi prevedibili per l'estate prossima.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©