Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Vitturi: "Opera diseducativa e irrispettosa degli animali"

Venezia, duemila piccioni imbalsamati, interviene la Lav


Venezia, duemila piccioni imbalsamati, interviene la Lav
21/06/2011, 18:06

VENEZIA - Duemila piccioni imbalsamati sono stati distribuiti ovunque all'interno del padiglione centrale del Palazzo delle Esposizioni di Venezia.
Iniziativa bocciata senza appello dalla Lav che ha inviato una richiesta al Direttore Generale della Biennale per venire a conoscenza sia della provenienza degli uccelli che le cause della loro morte.
"Se i colombi fossero stati uccisi appositamente per essere esposti, infatti, si configurerebbe il reato che punisce l'uccisione senza necessita' degli animali, previsto dall'art. 544 bis del Codice penale", ha dichiarato Massimo Vitturi, responsabile Caccia e fauna Selvatica della Lav.
L'opera è ritenuta dall'associazione diseducativa perchè induce il pubblico a ritenere accettabili comportamenti irrispettosi della vita degli animali e del loro benessere. "In tutto il mondo, Venezia e' associata alla fotografia di piazza San Marco popolata di colombi che svolazzano tra decine di turisti. E' un paradosso che la stessa citta' che ha fatto dei piccioni il suo simbolo iconografico, ospiti una mostra che riduce gli stessi animali al rango di un oggetto da esposizione, il tutto associato al rischio che siano state violate le norme che tutelano la vita degli animali", ha aggiunto Vitturi.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©