Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

L'hotel lo avrebbe aiutato, ma la direzione nega

Venezia, musulmano si rifiuta di lavorare sotto una donna


Venezia, musulmano si rifiuta di lavorare sotto una donna
23/07/2012, 14:42

VENEZIA - Uno strano episodio è apparso oggi su diversi giornali on line. Secondo il racconto fatto, un facchino di religione islamica dell'Hotel Danieli di Venezia, uno dei più rinomati e prestigiosi della città lagunare, si sarebbe rifiutato di lavorare perchè era stato subordinato gerarchicamente ad una donna. E anzi, sarebbe arrivato al punto di presentare le proprie dimissioni. Dimissioni che poi sarebbero state ritirate quando alla donna in questione è stata affiancata un uomo. 
La notizia, così come è stata diffusa, ha destato molte proteste, a cominciare da quelle della deputata Pdl Souad Sbai, che ha annunciato la presentazione di una interpellanza al governo e ha specificato: "Se accertata, sarebbe gravissimo. Questa è l'Italia che vogliamo? Invece di rispedire questo signore a casa addirittura si asseconda il suo estremismo umiliando per due volte una donna? Dove sono le veterofemministe in questa vicenda? Perché stanno zitte? Le donne, della politica e della società civile, devono indignarsi e denunciare questi episodi". 
Ma la direzione dell'hotel nega che il fatto sia avvenuto e aggiunge che il finale descritto è impossibile: i facchini sono sottoposti gerarchicamente alle governanti, che sono tutte donne. Impossibile quindi che sia stato messo un uomo in quella posizione.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©