Cronaca / Sangue

Commenta Stampa

Tre colpi di pistola. Ancora non chiaro il movente

Ventunenne gambizzato a Torre Annunziata

E' Domenico Pallonetto, giocatore del Savoia

.

Ventunenne gambizzato a Torre Annunziata
19/03/2011, 14:03

TORRE ANNUNZIATA - Tre spari diretti alle gambe. Non è ancora chiaro il motivo dell’agguato che ha colpito Domenico Pallonetto, titolare di un esercizio commerciale di Torre Annunziata. Si parla di vendetta per gelosia, o forse di uno scambio di persona. Fatto sta che Pallonetto, 21 anni, incensurato, è rimasto vittima del raid punitivo. I tre colpi di pistola lo hanno raggiunto alle gambe mentre era in compagnia di alcuni amici all’interno di una lancia Y in via Caravelli. A sparargli due uomini, non ancora identificati, che a bordo di un Audi A3 si sono avvicinati alla vittima ed hanno aperto il fuoco.  Due i proiettili che hanno colpito il 21enne alle gambe. Pallonetto è stato immediatamente trasportato dagli stessi amici all’ospedale di Boscotrecase. Lì gli è stata riscontrata la frattura di una gamba e disposto il trasferimento al Cardarelli di Napoli, dove gli è stato  rimosso un proiettile conficcato in un osso, e sono stati accertati danni all'apparato circolatorio. Il ragazzo non è in pericolo di vita, ma resta tutt’ora al reparto di rianimazione dell’ospedale. Le forze dell’ordine, intanto, indagano sull’accaduto. Per i conoscenti, il 21enne non aveva alcun legame con la malavita organizzata, né aveva subito minacce. Pallonetto non aveva neanche precedenti penali.

Commenta Stampa
di Salvatore Formisano
Riproduzione riservata ©