Cronaca / Cronaca

Commenta Stampa

Verdi accusano il Questore di Napoli: "lavori affinchè la città sia più sicura"


Verdi accusano il Questore di Napoli: 'lavori affinchè la città sia più sicura'
12/09/2011, 15:09

"Sono molto deluso dalle parole del Questore di Napoli - spiega il Presidente Provinciale dei Verdi Carlo Ceparano dopo un incontro stamattina con le forze dell' ordine in Questura - che continua ad affermare una cosa non corrispondente ai fatti e cioè che quando io e mia moglie fummo aggrediti la settimana scorsa non segnalammo il fatto alla Polizia. Le cose sono andate in un altro modo e cioè fu il padre della mia compagna incinta Bartolomeo Sciannimanica, che si trovava con noi nel taxi, a telefonare subito al 113 per segnalare l' aggressione e gli agenti in modo anche scortese non ritennero opportuno inviare una volante sul posto invitandoci, se volevamo, a recarci al primo drappello di Polizia per sporgere denuncia. Con la mia compagna sotto shock e la paura di perdere il bambino non l' ho fatto visto che avevamo già segnalato telefonicamente l' accaduto. Mai avrei pensato dopo aver subito un aggressione in pieno centro di essere messo sotto accusa dal Questore che quasi mi rimprovera di essermi ribellato allo stato vergognoso in cui versa la sicurezza in città. A momenti vengo trattato peggio di un criminale".
"Forse il Questore - continua il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli - vuole che i cittadini si scusino con lui perchè escono la sera o indossano un gioiello o vanno al cinema o al teatro e nessuno li protegge. Invece di capire come mai non riesce a garantire la sicurezza in città accusa i cittadini di essere omertosi. E' davvero grave per un uomo delle istituzioni. E' chiaro che i napoletani hanno sempre meno fiducia nella polizia. Dovrebbe interrogarsi lui se svolge bene il suo compito e non prendersela con le vittime".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©